Belle.. col cavolo!

8 marzo: festa della donna!
come avete festeggiato?
In quest’occasione si finisce inevitabilmente a polemizzare sul business che ruota attorno a questa festa, al lato venale e commerciale che la svilisce..
si finisce, giustamente, a parlare del femminicidio: tragica, devastante realtà attuale.
Io oggi invece voglio leggerezza per festeggiarci..
non voglio polemiche e voglio dimenticare che ancora oggi, nel 2014, dobbiamo lottare contro uomini (mariti, padri, fidanzati o sconosciuti) che ci maltrattano..
La parola d’ordine di questa festa sarà “leggerezza”.. 
che meritiamo perchè lottiamo tutti i giorni contro una ruotine che ci prosciuga e ci costringe a non abbassare mai la guardia..
leggerezza per festeggiarci in tutta la nostra dolcezza, caparbietà, fragilità ed immensa forza..
creatività, intensità, complessità e meraviglia..
..
Ogni giorno dobbiamo prenderci cura di noi stesse.. madri, mogli, figlie, lavoratrici, amiche.. ma prima di tutto donne! E uno dei piccoli grandi modi per farlo è attraverso l’alimentazione!
Perché non festeggiare trascorrendo una serata attorno ad una tavola sfiziosa ma sana, chiacchierando e sorridendo.. e facendo un pieno di salute!
In questo piatto a farla da protagonista sono i cavolini di Bruxelles: 
queste piccole perle fogliate ricche di proteine, fibre, minerali e antiossidanti ed una grande quantità di vitamine: i nostri naturali alleati di bellezza e benessere. L’alta concentrazione di vitamina C contenuto nei cavoletti è l’ideale per rigenerare il tono della nostra pelle, stimolando la produzione di collagene; la vitamina K è importante per il metabolismo osseo, come antiossidante e come protezione per la pelle contro i danni dei radicali liberi; per non dimenticare la vitamina A che mantiene sana la pelle!
Anche in questa ricetta non dimentichiamo chi di noi ha intolleranze e la rendiamo gluten-free: a dare carica a questo piatto è la quinoa con i suoi semi ipernutrienti, non contiene glutine ma 2 importanti aminoacidi, lisina importante per la crescita delle cellule cerebrali e la metionina. Originaria della regione andina dove viene considerata “cibo degli Dei”.
Questo piatto unico sano va giustamente servito con un occhio alla presentazione e alla sfiziosità, quindi lo rendiamo uno sformatino davvero carino da presentare in tavola per la nostra festa stasera!
Casadivita despar ha pubblicato qui questa ricettina!
posate Bugatti casa

Sformato di quinoa in verde con gamberetti
………………….
Per 4 porzioni:
200 g di gamberetti cotti al vapore
200 g di quinoa
Cipolla essicata
Sale rosa dell’himalaya
Zaatar (o miscela di timo e maggiorana essicati)
Pepe nero in grani
Olio extravergine d’oliva
Circa 20 cavoletti di bruxelles
Alloro, ½ cipolla e ½ gambo di sedano per il brodo

Cuocere al vapore sia i gamberetti che i cavoletti di bruxelles utilizzando il brodo vegetale preparato facendo bollire in abbondante acqua il sedano, la cipolla e qualche foglia di alloro (i cavoletti dovranno essere teneri ma “al dente”, non disfatti).
Nel frattempo sciacquare la quinoa sotto l’acqua corrente, poi tostarla in una casseruola con un filo d’olio evo e la cipolla essicata per un paio di minuti, aggiungere circa 350 gr d’acqua leggermente salata, far cuocere per circa 15 min, poi spegnete il fuoco e lasciatela riposare finchè assorbe tutta l’acqua.
Condite i cavoletti con un pizzico di sale rosa, zaatar e pepe nero macinato al momento.
Riprendete la quinoa, insaporite anch’essa con lo zaatar.
Utilizzando un coppa pasta, rotondo o quadrato a piacere, iniziate a preparare gli sforma tini posizionandoli su una teglia con carta forno: sul fondo mettete la quinoa creando uno strato di almeno 2 cm e pressate con il cucchiaio. Un pizzico di spezie sopra, disponete i cavoletti e mette in forno a gratinare sotto il grill per 5 min a 180°C. Sfornate, servite i tortini con i gamberetti tiepidi sopra ed una porzione di cavoletti come contorno. Un filo d’olio extravergine d’oliva sopra a crudo e il piatto è pronto!
Trovate questa mia ricetta su Casadivita.

posate Bugatti casa
buon fine settimana
un abbraccio
Luisa

Facebook Comments
Gluten Free, LIGHT, PIATTI UNICI, Ricette SENZA, Senza uova, VEGETARIANO
Previous Story
Next Story

You Might Also Like

9 Comments

  • Reply
    Silvia- Perle ai Porchy
    8 marzo 2014 at 13:21

    Io anche vorrei leggerezza per questa giornata, proprio come te! Mi piacciono i cavoletti, li ho scoperti quest'anno!! Incredibile!!!

  • Reply
    CONTROTUTTI
    8 marzo 2014 at 16:17

    spettacolare il tuo piatto in una presentazione perfetta! buona festa della donna anche a te

  • Reply
    Silvia Brisigotti
    8 marzo 2014 at 16:34

    Buonissimo questo piatto Luisa, io amo i cavolini, lo proverò prestissimo!!

  • Reply
    La cucina di Esme
    8 marzo 2014 at 22:40

    bellissima presentazione per un piatto molto gustoso!
    Buon 8 marzo!
    Alice

  • Reply
    Martina
    9 marzo 2014 at 10:29

    I cavoletti sono fantastici! Li trovo ottimi nel gusto e divertenti da abbinare facilmente! Il tuo è un piatto di gran classe 🙂

  • Reply
    Claudia
    9 marzo 2014 at 10:52

    Io quei cavoletti li adoro.. ho giusto fatto una ricettina due sere fa.. certo forse poco più pesante della tua che invece è un tripudio di leggerezza e genuinità! Questa quinoa dovrò comprarla prima opoi.. un abbraccio e buona domenica 😀

  • Reply
    Maddalena Laschi
    9 marzo 2014 at 17:35

    Ciao cara, innanzi tutto auguri con un giorno di ritardo, ci hai proprio volute celebrare con questo piatto leggero gustoso e super salutare…io non amo moltissimo i cavoletti, ma devo dire in questi giorni grazie alla tua ricetta e a quelle di alcune colleghe li sto veramente rivalutando, non sapevo che facessero così bene e visto in questi giorni mi sento un po' così così, credo proprio che comincerò a introdurli nella mia dieta! Grazie tesoro!

  • Reply
    sississima
    10 marzo 2014 at 9:50

    ma guarda io sono diversi anni che non festeggio, anzi, forse addirittura dai tempi della scuola! Ho scoperto la quinoa soltanto da poco e non mi dispiace affatto, interessante il tuo sformatino, un abbraccio SILVIA

  • Reply
    Artù
    10 marzo 2014 at 12:00

    Un piacere vedere piatti interessanti e completi come il tuo!!! i cavoletti sono adorati da tutti in famiglia e prendo nota della tua ricetta!

    ps. concordo con il tuo discorso sulla donna e l'8 marzo….infatti io ho deciso di festeggiare diversamente sul blog!

  • Leave a Reply