Crostatine salate con crema di Gruyère, vaniglia e confettura di pompelmo rosa

Ultimi preparativi per il pranzo di domani?
Dalle prime luci di stamattina (mmm, forse era ancora buio..) io e mia madre siamo state all’opera.. ritrovo con ultimi ritocchi al menù, ultima corsa al supermercato e fruttivendolo e poi su le maniche..
abbiamo iniziato con la pasta fresca per i cannelloni ed abbiamo terminato ora con alcune preparazioni che serviranno per comporre all’ultimo, domattina, gli antipasti.
Ad ogni festa io e mia madre cuciniamo assieme.. condividiamo tutto a partire dalla scelta delle portate del menù… le più legata alla tradizione, tenderebbe a rimanere sui grandi classici.. 
io di solito arrivo con pacchi di riviste, appunti sparsi e proposte alternative..
il menù finale è di solito un mix di tutte queste idee e già questa fase è una delle più divertenti e stimolanti..
e voi? menù tradizionale oppure osate? lavori a 2, 4 o più mani?
Pochi intimi o famiglie riunite attorno a lunghe tavolate??
Noi ci riuniamo tutti.. e saremo in tanti… già ci vedo tutti a parlarci uno sopra l’altro, con i nipoti che ridono e giocano.. una gran confusione insomma, ma di quelle che fanno bene al cuore..
La parte che di solito è di mia maggior competenza (perchè io li amo e mia madre li detesta.. ;-)!!) sono gli antipasti.. farei un pasto di soli antipasti con mille sfiziosità diverse…
Vi lascio giusto un idea per l’ultimo minuto.. davvero semplice, ma sfiziosa e particolare..
Crostatine salate con una brisèè al farro, farcite con una crema di formaggio Gruyère aromatizzato alla vaniglia e con confettura di pompelmo rosa


Ingredienti

per la brisèe
200 g di farina di farro
50 g di farina integrale
100 g di burro
4 g di sale
70 g di acqua fredda
per il ripieno
500 g di latte parz. scremato
200 g di Gruyère
50 g di ricotta
noce moscata
bacca di vaniglia
sale e pepe
per finire
confettura di pompelmo rosa Fiordifrutta Rigoni d’Asiago
Preparazione
Iniziamo a preparare la brisèe: nella planetaria mettete le due farine setacciate, il pizzico di sale ed il burro a dadini ed iniziate ad impastare con la frusta piatta. Quando il composto inizia a formare i grumetti, iniziate a mettere a poco a poco l’acqua. Finite di impastare formando un panetto liscio da far riposare in frigo per 30 min circa.
Nel frattempo prepariamo la crema: scaldate il latte in un pentolino, poi unite i semi raschiati della bacca di vaniglia, una grattatina di noce moscata, un pizzico di sale e pepe, la ricotta ed il Gruyère a pezzettini. Fate andare a fuoco lento finchè il formaggio si scioglie, poi mettete da parte.
Riprendete la pasta: orata potete preparare delle mini tortine monoporzione oppure un’unica crostata da 26 cm di diametro. Stendete nel primo caso la pasta in una sfoglia sottile con il mattarello e con un coppapasta ritagliate i cerchi da porre negli stampini da crostatine oppure un unico disco per lo stampo grande. Bucherellate il fondo con la forchetta e versate il ripieno intiepidito. 
Io ho ritagliato dei cerchietti di pasta con i ritagli che ho cotto separatamente.
Infornate tutto in forno preriscaldato a 180°C per 10-15 minuti oppure 40 min circa per la torta grande.
Sfornate, lasciate intiepidire, farcite sopra con un cucchiaino di confettura, posizionate il bottoncino a decorazione e servite.
Buona Pasqua
un abbraccio
Luisa
Facebook Comments
ANTIPASTI, FINGER FOOD
Previous Story
Next Story

You Might Also Like

10 Comments

  • Reply
    Stefania FornoStar Oliveri
    4 aprile 2015 at 17:47

    Che bella tradizione! Io a pasqua di solito parto perché se resto devo cucinare per un'infinità di persone tutta da sola…
    Buona Pasqua!

  • Reply
    Amelie
    4 aprile 2015 at 20:14

    Concordo con la tua proposta di un menu a base di antipasti!
    E queste tartellette mi in incuriosiscono molto con quel tocco dolce della vaniglia!
    amelie
    Ps. Auguri!!!

  • Reply
    Cecilia Testa
    4 aprile 2015 at 20:20

    Certo che i vostri ospiti sono i più fortunanti del mondo, a giudicare dall'antipastino!!! Complimenti e tanti auguri di buona Pasqua, cara Luisa!

  • Reply
    Silvia Brisigotti
    4 aprile 2015 at 21:29

    Che meravigliadi tartellettes!! Noi di solito siamo invitati e di cucinare assieme non se ne parla!!
    Auguriiiiii!!!

  • Reply
    An Lullaby
    4 aprile 2015 at 21:31

    Anch'io sono quella delle proposte alternative e poco tradizionali…ma tu mi superi! Che ideona!! Davvero originali, bellissimi e sono sicura che l'abbinamento gruyere (che adoro!), pompelmo rosa e vaniglia è da perdere i sensi! ^_^
    Trascorri bei giorni di festa Luisa 🙂
    Antonella

  • Reply
    ~ Inco
    4 aprile 2015 at 21:40

    Te ne rubo un po' ..sempre che ce ne siano ancora.
    Un abbraccio Buona Pasqua !!

  • Reply
    Unafettadiparadiso
    4 aprile 2015 at 22:02

    Domani in famiglia, ho preparato una torta rustica per accompagnare l'antipasto che invece è opera di mia madre e il dolce che è compito mio, mia zia le lasagne e l'altra mia zia l'agnello secondo la tradizione abruzzese.
    Da noi si cucina tutti ma in case proprie per poi riscaldare e servire e mangiare tutti insieme…una bella domenica in famiglia, come la vostra.
    Antipasto goloso il tuo, da segnare magari per la prossima pasqua.
    Tanti auguri, Vale

  • Reply
    consuelo tognetti
    5 aprile 2015 at 9:00

    Buona Pasqua tesoro mio, anche se il mio cuore è molto triste non potevo non passare a lasciarti un mio pensiero <3
    Ti auguro di trascorrere una serena Pasqua circondata dalle persone che ami..non dare mai niente x scontato e approfitta della loro presenza..la vita è imprevedibile.

  • Reply
    Daniela
    6 aprile 2015 at 19:42

    Deliziose queste tartellette.
    E' molto bello preparare il pranzo tutti assieme 🙂
    Un bacio

  • Reply
    Tiziana
    5 maggio 2015 at 10:18

    Ma che buone!!!!!

  • Leave a Reply