LA CUCINA LIGHT

 

rp_pesto_zpsyz75gxdh.jpg

Quando si vuole seguire un alimentazione corretta, l’abbiamo già detto, è importante considerare il tipo e la qualità degli ingredienti.. ma altrettanto importante è il modo con cui prepariamo i nostri piatti, cioè il metodo di cottura utilizzato!
E’ molto facile, se non si presta attenzione alla quantità (e qualità) dei condimenti, raggiungere senza nemmeno accorgersene dei valori altissimi di calorie e grassi: ricordate, un cucchiaio di olio ha ben 90 calorie!
Innanzitutto, tra i grassi, preferiamo sempre quelli vegetali e tra tutti assolutamente l’olio e.v.o.! L’olio non va eliminato, sia chiaro! Ne abbiamo bisogno..ad esempio essenziale è per assorbire le vitamine liposolubili (A, D, E, K)! Ma non bisogna nemmeno abusarne.. a persona al giorno siamo sui 2-3 cucchiai (se si è in dieta, le dosi potrebbero cambiare.. ma.. seguite i consigli del vostro nutrizionista che vi conosce bene!)
Ecco alcuni consigli per cucinare in modo gustoso, ma sano, senza grassi aggiunti!
Le verdure. Per preservare più possibile le loro virtù consumatele a crudo.. ma qualora non fosse possibile, sfruttate basse temperature, cotture veloci e meno possibile all’interno di liquidi nei quali andrebbero disperse vitamine e minerali. Cucinate dunque a vapore, al forno, in padella antiaderente con poco olio, sfumando con brodo vegetale, acqua. Si usa dunque prevalentemente l’acqua, che ha il compito di trasmettere calore all’alimento. Per insaporire, usate spezie ed erbe a piacere. La cottura al vapore è ideale anche per le patate (che però ricordiamo, non sono verdure ma tuberi ricchi di amido!!).
La carne. Al forno, alla piastra, in umido con brodi vegetali o salsa di pomodoro.. se cucinate alla brace attenzione alle parti bruciacchiate: vanno tolte!
Il pesce. Al vapore, al forno, alla griglia, in umido. L’olio si può sostituire (anche per la carne) con una spruzzatina di vino bianco o latte p.s.
Le uova; sode, alla coque, frittata al forno (non serve ungere con olio la teglia, basta usare la carta forno). Utilizzate l’albume (ricco di proteine e povero di grassi) anche per sostituire il formaggio negli sformati di verdure.
Sughi per primi piatti; nel soffritto di cipolla sostituite l’olio con brodo vegetale e vino bianco. Piuttosto l’olio mettetelo poi a crudo.
Un’ottimo metodo è la cucina al cartoccio (avvolgere l’alimento in un involucro di carta forno o alluminio) che sfrutta 2 delle più sane tecniche di cotture: al forno e al vapore (si genera all’interno dell’involucro)!. Personalmente il pesce io lo cuocio solo al cartoccio, senza nessun condimento, solo qualche rametto di rosmarino e salvia, perchè ci cuoce nel suo stesso grasso ed umidità naturale. Vi verranno dei pesciolini morbiti, saporiti e leggeri!

Per condire le verdure in insalata usate limone, aceto balsamico, non esagerate con il sale. Se piace, potete usare salsa di soia.
Per aromatizzare, arricchire di sapore.. piuttosto del sale, utilizzate spezie ed erbette (ricordate del sale? ne abbiamo parlato qui.. e delle spezie? le meravigliose spezie delle quali ho tessuto lodi qui

Facebook Comments
ARTICOLI & RECENSIONI, ARTICOLI NUTRIZIONALI
Previous Story
Next Story

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.